A sei mesi del GDPR … intervista all’avv. Luca Daffra

Il testo dell’intervista rilasciata dall’avv. Luca Daffra e pubblicata sul numero odierno di Italia Oggi

è stato riportato in sintesi anche da Assinews, quotidiano on line del settore assicurativo:

Luca Daffra, partner dello studio Ichino – Brugnatelli Associati, porta il focus sul diritto del lavoro: «Il trattamento dei dati personali pervade il diritto del lavoro. Si pensi ai dati anagrafici dei dipendenti, alle loro retribuzioni, alle informazioni sul loro stato di salute, all’affiliazione sindacale e così via; ora, questi dati sono sempre stati trattati dai datori di lavoro in maniera automatica senza quell’attenzione e quella sensibilità che il Gdpr oggi impone. In quest’ottica, le maggiori problematiche hanno riguardato la mancanza di una mappatura dei trattamenti dei dati personali effettuati dall’azienda, l’assenza di policy sull’utilizzo dei sistemi informatici aziendali, la carenza di adeguate informative sui trattamenti effettuati, in particolare con riguardo a quei dati acquisiti attraverso strumenti da cui può derivare un controllo dell’attività lavorativa, come possono essere i software che registrano i file di log, piuttosto che i sistemi di videosorveglianza. L’attività di consulenza prestata ha riguardato, per lo più, la mappatura dei trattamenti di dati personali effettuati dall’azienda, al fine dell’individuazione degli accorgimenti da mettere in campo per conformarsi alla Gdpr».

Privacy, a sei mesi dal Gdpr la situazione si sta assestando