Contratto di lavoro a tutele crescenti: dichiarata incostituzionale la determinazione dell’indennità di licenziamento ragguagliata solo all’anzianità di servizio

E’ di oggi la comunicazione dell’ufficio stampa della Corte costituzionale che dalla stessa Corte è stata dichiarata l’illegittimità costituzionale del criterio di determinazione del risarcimento spettante al lavoratore ingiustificatamente licenziato nel contratto di lavoro a tutele crescenti (D. lgs. 23/2015, cosiddetto Jobs Act). In particolare la Corte ha ritenuto incostituzionale la previsione del solo criterio dell’anzianità di servizio.

Nelle prossime settimane verranno pubblicate le motivazioni della sentenza: prima che esse vengano rese note, non si possono prevedere con esattezza le conseguenze pratiche della decisione.