Focus di Italia Oggi7 sullo Smart Working – L’opinione dell’avv. Luca Daffra

Nel numero di Italia Oggi 7 di questa settimana, Federico Unnia ha curato il servizio “Smart Working, una partenza a prova di privacy e tecnologie”. Il Partner del nostro studio Luca Daffra, che assiste diverse aziende clienti anche su questo tipo di progetti, ha sottolineato l’aspetto della responsabilità
del datore di lavoro:  «È del tutto evidente che in assenza di cautele, il rischio in capo al datore di
lavoro (che potrebbe in astratto addirittura non sapere dove si trovi il proprio dipendente) è potenzialmente molto alto. Sotto questo profilo, in verità, circa la sicurezza dei lavoratori, sarebbe auspicabile una presa di posizione più netta da parte dell’Inail, che venga incontro alle aziende. Un
intervento legislativo, invece, potrebbe depotenziare la portata dello strumento
in termini di fl essibilità ove venissero stabiliti delle regole troppo rigide. Per quel che riguarda, invece, il fronte privacy, una Gdpr compliance ben defi nita può sicuramente ridurre al minimo il rischio».

L’intero servizio è scaricabile qui