Se le modalità imposte dalla Fase 2 possono giovare al sistema giudiziario

pubblicato in: Uncategorized | 0

Nell’articolo scritto per il Quotidiano di Centro Studi Lavoro e Previdenza,  l’avv. Evangelista Basile commenta le disposizioni del D.L. 18/2020 e del D.L. 23/2020 riguardanti prima la sospensione del decorso dei termini e poi l’incarico ai capi degli uffici giudiziari di adottare le misure organizzative che ritengono maggiormente atte a contrastare il contagio da COVID-19.

L’avv. Basile auspica un intervento sistematico che adatti il processo telematico alla “nuova normalità” per evitare che ogni Tribunale abbia le proprie regole.

Questa emergenza potrebbe avere come conseguenza positiva uno stimolo all’efficientamento del sistema per la tutela dei cittadini che – a maggior ragione in un momento simile – hanno necessità di tutela dei propri diritti.